martedì 13 novembre 2007

Letture (I): Il Grande Male

Ho appena finito di leggere l'ultimo libro di Paolo Cossi Medz Yeghern, il Grande Male sullo sterminio degli armeni. Ne scrivo a caldo sperando di riuscire a registrare, senza svilirle, le forti sensazioni che mi ha dato questa lettura emozionale.
Il libro mi è piaciuto.
Non è facile raccontare la Storia. In questo caso, per di più, una parte di Storia a lungo negata.
Eppure Paolo Cossi ci riesce, coinvolgendo il lettore in una narrazione che alterna alle vicende storiche (siamo nel 1915) i vissuti personali di due giovani armeni, un ragazzo e una ragazza, che riusciranno a scampare al terribile genocidio restando comunque segnati dalle atrocità di cui sono stati testimoni.
A definire il contesto molti personaggi, storici e di fantasia, a cui Cossi sceglie giustamente di dare una connotazione (anche grafica) molto forte, sia perché la loro importanza va oltre le poche pagine di presenza nel libro sia perché di fronte a una vicenda di così vaste proporzioni e orrore non è possibile restare indifferenti. Al contrario gli sfondi e il paesaggio appaiono invece meno definiti. Una discrepanza forse non cercata ma tuttavia funzionale a una storia, quella dello sterminio di un popolo, la cui morale è universale e vale per tutti i genocidi perpetrati dall'uomo nei confronti dei suoi simili.
A livello di disegno prosegue il “doppio registro” a cui Cossi ci ha abituati da qualche tempo, con il suo lato “toccafondiano” a portare con forza ed efficacia nel fumetto la realtà documentata.
Unica nota deludente del volume è la confezione: in copertina il titolo non risalta come dovrebbe; nei risvolti il testo, sovrapposto ai disegni, è quasi illeggibile. Peccato.
In conclusione una lettura consigliata, perché la Grande Storia è fatta di tante microstorie. Come quelle di Aram e Sona, del sottotenente Wegner, del turco Murat, del mercante di uomini Nicolaj...





Paolo Cossi, Medz Yeghern, il Grande Male (Hazard Edizioni)

mercoledì 7 novembre 2007

Per dare un senso...

Per dare un senso al titolo del blog forse è il caso che faccia un altro, banale esperimento e posti un paio di immagini.
Siamo a Montreal, in Canada (Quebec, per la precisione). Questo bell'esempio di grattacielo Art Déco (fotografato alla buona dal sottoscritto alla fine dell'estate scorsa) rivive splendidamente nei disegni dell'eccezionale libro musicale Rapide Blanc del talentuoso Pascal Blanchet. Gli aggettivi non si sprecano in questo caso e sono tutti dovuti.
Cosa intenda per "libro musicale" (no, non è un libro con allegato CD) e perché ritenga tanto interessante l'architettura di carta (grazie all'amico Salva per la definizione) del giovane Pascal ho intenzione di scriverlo in un articolo che spero verrà pubblicato in un prossimo futuro.
Per il momento l'invito è a gustarsi un piccolo portfolio di questo grafico pubblicitario prestato (?) al fumetto.

24 hic VASTAGAMMA

Questo primo post è solo un test.

Cacofonie a parte, inauguro questo tentativo di blog nel ricordo di un evento recente veramente bello, legato al fumetto, alla cui organizzazione sono orgoglioso di aver partecipato.
Il 20-21 ottobre scorsi presso la Galleria VASTAGAMMA di Pordenone si è tenuto il 24 Hour Comics Day. Per chi non lo sapesse si tratta di una maratona ludico-artistica non competitiva i cui partecipanti sfidano sé stessi nella creazione di un fumetto completo (soggetto e disegni) di 24 pagine in 24 ore senza preparazione preventiva.
La posta in palio? Il semplice piacere di farlo.

Per VASTAGAMMA, associazione culturale di cui faccio parte, si è trattato di un esperimento. L'evento, di portata mondiale, è approdato nel nostro Paese nel 2005 ma per noi questa era la fatidica "prima volta". Peraltro ci siamo trovati ad organizzare il tutto in appena 18 giorni.
Comunque è andata bene. Molto bene. I partecipanti sono rimasti soddisfatti dell'accoglienza e forse verranno premiati con la pubblicazione delle loro storie su un volume che è attualmente allo studio (incrociamo le dita - anzi, diamoci da fare!) .

Non mi dilungo ulteriormente sia perché questo post è (appunto) un test, sia perché ulteriori e più interessanti informazioni sono disponibili qui:

www.vastagamma.org
www.24hourcomics.com
www.24hic.it